Bitcoin ha già stanziato 712 miliardi di dollari nel 2020, mentre gli stablecoin hanno già visto il loro anno più grande.

I dati mostrano che le catene di blocco pubbliche di Cryptocurrency si assesteranno nel 2020 più che mai e hanno già superato i 1,3 trilioni di dollari.

Compilati dalla società di analisi Messari il 21 luglio, i dati rivelano che la Bitcoin (BTC) ha liquidato finora 712 miliardi di dollari quest’anno, mentre l’Ether (ETH) è a 147 miliardi di dollari.

Messari: le Blockchains non hanno „fallito“ come sistemi di pagamento

La rete Ethereum, che supporta gli stablecoin, incluso il leader di mercato Tether (USDT), ha aggiunto altri 423 miliardi di dollari al totale. La crescita del valore delle transazioni combinate di stablecoin è cospicua, con i primi sette mesi del 2020 che hanno raggiunto i 337 miliardi di dollari dell’anno scorso e i 146 miliardi di dollari del 2018.

Per Messari, il record complessivo di transazioni è un fermo rifiuto del concetto che le valute crittografiche non possono competere con i sistemi tradizionali come mezzo di pagamento.

„Molti pensano che le catene di blocco abbiano fallito come sistemi di pagamento. L’argomento tipico è qualcosa del tipo „non si può comprare una tazza di caffè con Bitcoin Billionaire, quindi ha fallito come sistema di pagamento“, ha riassunto.

„Lungo questa linea di argomentazione anche le valute crittografiche come il Bitcoin e l’Etere soffrono di un’estrema volatilità che le rende incapaci di fungere da mezzi di pagamento“. Entrambe le premesse non sono del tutto imprecise, ma la conclusione lo è sicuramente. In realtà è sbagliata di circa 1,3 trilioni di dollari“.

Proseguendo, il ricercatore Ryan Watkins ha sostenuto che non era adatto a confrontare le catene di blocco con le reti di pagamento come Visa.

Un confronto migliore sarebbe quello con i sistemi di regolamento ombrello del settore fiat, come Fedwire.

„Lo scopo di questi sistemi è quello di garantire pienamente i pagamenti in modo che non possano essere ripudiati, invertiti o riaddebitati senza l’accordo del destinatario, e devono essere regolati immediatamente“, ha scritto su Twitter.

Rimozione dei legami fiat

I pagamenti a favore dei consumatori di Cryptocurrency sono ancora saldamente in fase di scoperta. Molte opzioni tradizionali rappresentano un „ponte“ verso il fiat, come le carte di debito a valuta criptata.

Anche queste, e qualsiasi altra cosa che dipende dall’economia fiat, sono soggette a perturbazioni dovute al controllo centralizzato dell’infrastruttura sottostante.

Come riportato dal Cointelegraph, la liquidazione della tedesca Wirecard all’inizio di questo mese ha temporaneamente bloccato il funzionamento delle carte di debito a valuta criptata europee.

Le valute crittografiche decentralizzate, e in particolare la Bitcoin, sono state progettate per rendere impossibile il controllo dell’attività di rete da parte di terzi.

Categories: Bitcoin

Comments are Closed on this Post